Nissan aumenta la produzione di Qashqai in Europa

07 aprile 2016 · Senza categoria

144087_5_8

NISSAN AUMENTA LA PRODUZIONE DI QASHQAI IN EUROPA

 

  • Dal 2017 un investimento di 22 milioni di sterline per incrementare la capacità produttiva di Qashqai
  • La domanda supera l’offerta nonostante i livelli di produzione record
  • L’iconico Crossover dal prossimo anno sarà a guida autonoma

 

Sunderland, 23 marzo 2016. Nissan aumenta la capacità produttiva di Qashqai per mantenere la sua posizione come crossover più venduto in Europa, dopo un decennio di richiesta senza precedenti da parte dei clienti.

La crescita del mercato dei crossover generato con Qashqai è talmente elevata che persino 300.000 vetture prodotte all’anno sulla Linea 1 dello stabilimento Nissan di Sunderland, la produzione 24 ore/7 giorni su 7 e la realizzazione di una vettura ogni minuto non sono sufficienti a soddisfare tutte le richieste dei clienti in Europa.

Per questo motivo gli ingegneri di Nissan stanno modificando la Linea 2 a Sunderland per generare una produzione aggiuntiva di Qashqai, che equivale a un ulteriore investimento nella fabbrica di 22 milioni di sterline (29 milioni di Euro).

I primi veicoli supplementari in produzione sono previsti prima della fine del 2016, in vista della prossima fase di sviluppo di Qashqai nel 2017 quando diventerà la prima vettura di Nissan in Europa con la tecnologia ‘Piloted Drive’.

Colin Lawther, Senior Vice President for Manufacturing, Purchasing and Supply Chain Management in Europa di Nissan ha dichiarato: “Quando il primo Qashqai è uscito dalla linea nel 2006, ha creato il segmento dei Crossover. Oggi rimane per i clienti europei il punto di riferimento per il suo stile dinamico, l’emozionante esperienza di guida e la tecnologia innovativa.

Attraverso miglioramenti tecnici e produttivi, i miei colleghi a Sunderland hanno battuto tutti i record di produzione per tenere il passo con la domanda del mercato, ma la nostra nuova generazione di Qashqai ha superato ogni limite.

Questa capacità aggiuntiva di produzione ci garantirà per la prima volta una fornitura maggiore di Qashqai, in vista del lancio del nuovo modello dotato di tecnologia Piloted Drive previsto per il prossimo anno”.

Nissan attualmente produce sulla Linea 1 di Sunderland, che opera su una base di tre turni, Qashqai per il segmento C e la 100% elettrica Nissan LEAF, il veicolo elettrico più venduto al mondo. La produzione sulla Linea 2, che continuerà ad operare su una base di due turni, attualmente include Nissan Juke per il segmento B dei Crossover, Nissan Note e il compatto premium Infiniti Q30.

Dalla saldatura della scocca, alla verniciatura e all’assemblaggio finale, tutte le zone di produzione della linea 2 di Sunderland richiedono modifiche prima dell’introduzione di Qashqai, dopodiché entrambe le linee di produzione saranno in grado di realizzare veicoli basati sull’architettura Common Module Family CMF-C dell’Alleanza Renault-Nissan. La linea 2 avrà inoltre la capacità CMF-B per seguire l’introduzione della nuova generazione di Nissan Juke.

Nissan sta celebrando quest’anno il 30° anniversario della fabbrica di Sunderland, che è cresciuta fino a diventare il più grande impianto automobilistico britannico di tutti i tempi, sostenendo quasi 40.000 posti di lavoro nel Regno Unito e producendo una su tre di tutte le auto prodotte in Gran Bretagna.

Grazie al centro tecnico e design di Nissan situati nel Regno Unito, i veicoli come Qashqai sono progettati e prodotti nel Regno Unito ed esportati da Sunderland in oltre 130 mercati.

Qashqai è diventato recentemente il modello con il volume di produzione più alto nella storia produttiva di Nissan in Europa, record che spettava precedentemente a un’altra delle icone europee di Nissan, la Micra.

La fabbrica Nissan di Sunderland continua a produrre circa 1.200 Qashqai tutti i giorni, e per la fine di febbraio 2016 il totale era pari a 2.398.134 unità. Nessun altro veicolo nella storia dell’industria automobilistica del Regno Unito è andato oltre i 2 milioni di unità in un periodo di tempo così breve.

A livello globale, Qashqai è prodotto anche nella fabbrica di Nissan a San Pietroburgo, in Russia, e nella fabbrica di Huadu di Dongfeng Nissan in Cina.

###

 

Nissan nel Regno Unito

§  Un’auto su tre realizzata nel Regno Unito è una Nissan

§  La fabbrica di Sunderland impiega attualmente più di 6.800 persone

§  Il Centro di Design Europeo di Nissan è situato a Paddington, Londra, e impiega circa 65 persone

§  Il Centro Tecnico Europeo di Nissan si trova a Cranfield, Bedfordshire, e impiega circa 1.000 persone

§  La sede delle vendite e del marketing di Nissan è a Rickmansworth, Hertfordshire, e impiega circa 190 persone

Nissan in Europa

Nissan è uno dei costruttori extraeuropei con la maggiore presenza in Europa, impiegando più di 17.600 persone nelle sue attività di design, ricerca e sviluppo, produzione, logistica, vendite e marketing. Nell’ultimo anno fiscale, gli stabilimenti Nissan nel Regno Unito, in Spagna e Russia hanno prodotto oltre 675.000 veicoli, tra cui premiati crossover, vetture di segmento B, SUV, veicoli commerciali leggeri e veicoli elettrici, tra cui la Nissan LEAF, il veicolo elettrico più popolare al mondo con il 96% dei clienti disposti a raccomandare l’auto agli amici. Nissan ora offre una gamma di 23 modelli innovativi e diversi in Europa sotto i brand Nissan e Datsu.

 

Nissan Motor Co., Ltd. 

Nissan produce a livello globale una linea completa di veicoli, vendendo più di 60 modelli con i marchi Nissan, Infiniti e Datsun. Nell’anno fiscale 2014, la società ha venduto più di 5,3 milioni di veicoli a livello globale, generando un fatturato di 11,3 trilioni di yen. Gli ingegneri di Nissan producono e commercializzano Nissan LEAF, il veicolo 100% elettrico più venduto al mondo. La sede centrale di Nissan si trova a Yokohama, in Giappone, e gestisce le operazioni in sei regioni: Asia e Oceania; Africa, Medio Oriente e India; Cina; Europa; America Latina e Nord America. Nissan ha una forza lavoro globale di 247.500 persone e, da Marzo 1999, è partner di Renault con l’Alleanza Renault-Nissan.